I PARTNER

Life agriCOlture propone un innovativo partenariato per la gestione sostenibile della risorsa suolo nel territorio dell’Appennino emiliano. Una collaborazione strategica tra quattro enti che, con specificità e obiettivi differenti, si occupano di gestione e sviluppo sostenibile di questo territorio montano.

 


 

 

 

Progetto cofinanziato da:

 

 

logo life

 

 

 

 

 


 

 

 

Beneficiario coordinatore:

 

 

logo CBEC

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale è un ente di diritto pubblico che nasce nell’ottobre del 2009 dalla fusione dei Consorzi di Bonifica Parmigiana Moglia Secchia e Bentivoglio-Enza. Con la sua opera assicura la corretta gestione delle acque superficiali (drenaggio e irrigazione) per la tutela e lo sviluppo di un ampio territorio posto tra le province di Reggio Emilia, Parma e Modena. Nel suo vasto comprensorio montano garantisce inoltre la protezione e la prevenzione di infrastrutture, campi e altri asset strategici dall’alto rischio idrologico che caratterizza l’Appennino emiliano.

 

 


 

 

 

Beneficiari associati:

 

 

logo CBB

 

 

Il Consorzio della Bonifica Burana è un ente di diritto pubblico che nasce nell’ottobre del 2009. Con la sua opera assicura la corretta gestione delle acque superficiali (drenaggio e irrigazione) per la tutela e lo sviluppo di un ampio territorio posto tra le province di Modena, Mantova, Ferrara, Bologna e Pistoia per una superficie totale di 242.521 ettari. Nel suo vasto comprensorio montano (86.050 ha) garantisce inoltre la protezione e la prevenzione di infrastrutture, campi e altri asset strategici dall’alto rischio idrologico che caratterizza l’Appennino emiliano.

 

 

 

logo CRPA

 

 

CRPA S.p.A. è una società con prevalente capitale pubblico e fortemente orientata a finalità sociali. CRPA è strutturato in aree di ricerca: ambiente, zootecnia, agronomia, economia e mezzi tecnici, sistemi informativi. Ha un servizio specializzato nella diffusione e divulgazione dei risultati della ricerca. Il laboratorio CRPA Lab analizza alimenti zootecnici, reflui, scarti, materiali da biomassa e deiezioni. CRPA collabora con ISPRA alla redazione dell’inventario delle emissioni di gas serra in agricoltura.

 

 

 

 

 

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è stato istituito con D.P. del 21 maggio 2001. Si estende su una superficie di oltre 26.000 ettari e comprende territori di due regioni amministrative (Toscana ed Emilia-Romagna), 4 Provincie (Reggio Emilia, Massa Carrara, Parma e Lucca) e 16 comuni. Nel suo territorio sono comprese quattro Riserve Naturali dello Stato e 16 siti appartenenti a Rete Natura2000. Le sue attività sono prevalentemente mirate alla conservazione e valorizzazione del patrimonio naturale, alla ricostruzione degli equilibri idrogeologici, e alla promozione del potenziale socio-economico del territorio.

 

 


 

 

 

Modello di governance sostenibile della risorsa suolo

modello di governance